Lettino montessori, che cos’è e perché sceglierlo

Il Metodo Montessori, ideato da Maria Montessori, una delle principali pedagogiste italiane, si caratterizza per l’esigenza di fornire al bambino un ambiente ordinato, gradevole e semplice, in cui ogni elemento esiste per una ragione: sostenere lo sviluppo del bambino.

Questo ambiente non va ricreato solo a scuola, ma anche nella stanzetta del vostro piccolo, perché anche questa deve fornire i mezzi necessari affinche il bambino acquisisca l’idea di indipendenza.
In una stanza montessoriana è fondamentale il lettino montessoriano, che sempre più genitori decidono di prendere per il loro bambino

Com’è fatto il letto montessoriano?

Il letto è composto da un materasso posizionato a pochi centimetri da terra, solitamente meno di 30 e posto in un angolo della cameretta, così soltanto un parte del lettino è aperta, sotto la quale è consigliabile adagiare un tappetino o dei cuscini. Questi evitano l’uso di sponde che limitano la vista e i movimenti del tuo bambino.

Il letto montessoriano è semplice e al suo interno il tuo bebè potrà muoversi liberamente e, in questo spazio così confortevole, il tuo piccino potrà condividere l’esperienza del riposo, ma anche del gioco, con i suoi fratellini o con i suoi cuginetti. In fondo, riposare, come giocare, è una scoperta.

Perché sceglierlo?

Dormire, a volte, rappresenta una fonte di stress per il tuo bambino. Con questo letto anche il sonno diventerà un momento piacevole e senza traumi.

Utilizza cotone, possibilmente chiaro, per le lenzuola e le federe, il tuo bimbo si sentirà a suo agio, ogni volta che si coprirà.
Questo letto può essere usato fin dalla nascita, con le dovute cautele. Dai 3 mesi in poi, questo letto diventerà il paradiso del tuo bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *