La comunione, significato e storia del rito cattolico

È finalmente arrivato il momento della prima comunione del tuo bambino, un rito di passaggio molto importante sia dal punto di vista religioso che familiare, visto che rappresenta anche un momento fondamentale per la sua crescita spirituale. Se il tuo piccolino sta per affrontare il rito della prima comunione e vuoi dare una spolveratina ai tuoi ricordi di gioventù, vediamo insieme il significato e la storia di questo importante rito cattolico.

La storia del rito della comunione

La comunione o meglio il rito dell’Eucarestia venne istituito da Gesù durante l’Ultima Cena e viene narrato nei Quattro Vangeli. Gesù Cristo, durante l’Ultima Cena con i suoi apostoli, prima della passione e della sua morte, distribuì il pane e il vino che rappresentavano il suo corpo e il suo sangue e gli diede la missione di fare lo stesso con tutti i fedeli della loro Chiesa. A partire da quel solenne momento, la comunione diventò uno dei sacramenti della Chiesa Cattolica.

Il significato della comunione

L’Eucarestia o comunione è da sempre considerato il momento centrale di ogni funzione liturgica ed è considerato come l’essenza della religione cattolica. La prima comunione è quindi diventato un passaggio importantissimo per il bambino che vuole vivere la sua vita nel rispetto dei precetti religiosi. La comunione è in sostanza quella cerimonia religiosa in cui il tuo bambino si appresta a ricevere per la prima volta il sangue e il corpo di Cristo, rappresentato oggi dall’ostia.

In occasione del battesimo del tuo bambino puoi decidere di regalare agli ospiti, il libro personalizzato di Libellus Collection “La mia prima comunione”, basterà selezionare 1 o 2 foto del piccolo da inserire nel libro e avrai creato un gadget personalizzato che ti ricorderà questa gioiosa occasione.

Scopri di più sul libro, costa solo 15€!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *