Il battesimo, significato e storia del rito cattolico

storia del battesimo

Cos’è e come è nato il battesimo

Il battesimo è il primo passo che viene compiuto verso il Cristianesimo.

Questo rito è un vero e proprio ingresso nella famiglia di Dio e permette alla persona battezzata di liberarsi dal peccato.

Lo stesso Gesù è stato battezzato, come racconta l’apostolo Matteo, lungo il fiume Giordano proprio per celebrare la sua completa devozione al Cristianesimo.
Si tratta quindi di un’antichissima missione e tradizione della Chiesa usata proprio molti anni fa per far liberare le persone dal peccato e per poter finalmente rinascere come figli di Dio.

Svolgimento del battesimo

Sicuramente il battessimo non è un rito obbligatorio anzi è frutto di una libera scelta, con la quale si vuole affermare di far parte solennemente del credo religioso Cattolico.

Durante questo speciale giorno il bambino verrà accompagnato verso questo nuovo cammino da due madrine o padrini ovvero coloro che guideranno il cucciolo durante tutto il loro cammino verso il Cristianesimo.
Il battesimo di solito viene celebrato quando ancora si è piccoli, quindi guidati da mamma e papà, ma visto che si tratta di una scelta privata può essere fatto tranquillamente in ogni momento della propria vita.

Durante questo rito, che si celebra proprio in Chiesa, il bambino riceverà la benedizione del parroco attraverso la cosparsa di acqua santa sul proprio capo.
Questo non è l’unica celebrazione che viene fatta dal Cristiano, infatti negli anni a seguire ci sarà anche la Comunione e la Cresima per finire con il Matrimonio ed il Funerale.

Scopri di più, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *